Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

I racconti di zio Velenero (2): 3 gocce damore

29 giugno 2006 - Author: velenero
ziovelA. è un mio ex coinquilino, ma non uno qualunque: ha vinto la "Palma doro per il miglior coinquilino" per diversi anni consecutivi; per cause di forza maggiore, decise di andare a vivere con la ragazza che frequentava in quel periodo: S.

S., che io e M. avevamo affettuosamente ribattezzato Misery, aveva una visione del rapporto di coppia molto "originale": A. non poteva studiare, uscire una sera con gli amici, parlare al telefono con i suoi genitori o qualunque altra cosa, perché era tutto tempo che sottraeva a lei.

S. aveva una coinquilina, G., studentessa di medicina… tra A. e G. cera una forte tensione sessuale, che si concretizzò una sera in cui entrambi studiavano in cucina, mentre S. era via.

Dopo le "fatiche dellamore", A. confessò a G. che era esasperato dal comportamento (p)ossessivo di S.; aveva provato a parlarle e a farla ragionare, ma non aveva ottenuto nulla.

"E che problema cè…? – disse G. – Tu, da domani, le metti 3 gocce di sonnifero nellacqua e ricominci a viverti la tua vita."

A. sembrava rinato: ricominciò ad uscire la sera, a frequentare i vecchi amici (tranne le sere in cui faceva le porcate con G., mentre nellaltra stanza S. se la dormiva alla grande).

"Non so cosè che mi prende ultimamente… – disse una volta S. – Ogni sera, ad una certa ora, mi si chiudono gli occhi dal sonno… è come se fossi drogata…"

Inizilamente A. viveva questa situazione con un certo senso di colpa… ma, una volta fatta labitudine al sapore della libertà, non se ne preoccupò più di tanto.

"Stasera ho voglia di fare porcate – disse G. – Hai già messo le "3 gocce damore" nel bicchiere di S.?"

"No… provvedo immediatamente!" rispose A.

Andò in bagno, aprì larmadietto dei medicinali e, a causa di un malaugurato momento di distrazione, invece della boccetta del sonnifero, prese quella del Guttalax.

20 commenti - Categories: i racconti di zio velenero

Sakamoto & Sylvian

28 giugno 2006 - Author: velenero

Sarò banale, ma le cose belle vanno condivise con gli amici…

Forbidden Colours
The wounds on your hands never seem to heal
I thought all I needed was to believe

Here am I, a lifetime away from you
The blood of Christ, or the beat of my heart
My love wears forbidden colours
My life believes

Sensless years thunder by
Millions are willing to give their lives for you
Does nothing live on?

Learing to cope with feelings aroused in me
My hands in the soil, buried inside of myself

My love wears forbidden colours
My life believes in you once again

Ill go walking in circles
While doubting the very ground beneath me
Trying to show unquestioning faith in everyone

Here am I, a lifetime away from you
The blood of Christ, or a change of heart

My love wears forbidden colours
My life believes

My love wears forbidden colours
My life believes in you once again

…e per una volta, con umiltà, mi permetto di tradurre il testo in italiano.

Colori proibiti
Le stimmate sulle tue mani sembrano non guarire mai
Pensavo di aver bisogno di credere

Eccomi, una vita intera lontano da te
Il sangue di Cristo, o il battito del mio cuore
Il mio amore indossa colori proibiti
La mia vita crede

Anni privi di senso rimbombano
Milioni di persone pronte a dare la vita per te
Nulla sopravvive?

Imparando a gestire i sentimenti risvegliatisi in me
Le mie mani nel suolo, sepolto dentro me stesso

Il mio amore indossa colori proibiti
La mia vita crede in te ancora una volta

Camminerò in tondo
Dubitando anche del terreno sotto di me
Cercando di mostrare una fede assoluta in chiunque

Eccomi, una vita intera lontano da te
Il sangue di Cristo, o un ripensamento

Il mio amore indossa colori proibiti
La mia vita crede

Il mio amore indossa colori proibiti
La mia vita crede in te ancora una volta

15 commenti - Categories: massime

Dove me lo metto sto Tool?

26 giugno 2006 - Author: velenero
capeChi legge le splendide interviste di Dblk sa che gli intervistati sono sempre persone interessanti, il ragazzo ha indubbiamente fiuto nel riuscire a fare ritratti particolari di bloggers particolari, come per esempio Capemaster.

Oltre ad essere uno degli elementi più poliedrici della blogsfera italiana, il dottor Capemaster detiene anche un primato (del quale lascio a lui la libertà di andarne fiero o meno): è stato il primo blogger con cui ho legato in privato quando ho assunto questa identità.

Sono ormai mesi che ci scambiamo opinioni e battute, tra il serio ed il faceto, scoprendo di avere tanto in comune, nonostante due stili di vita completamente diversi.

Alla faccia di chi pensa che chi frequenta i blogs lo fa solo per "intortare", non ci ho pensato due volte ad incontrare di persona Cape quando se nè presentata loccasione: il concerto dei Tool al Palasport di Casalecchio di Reno.

Luogo dellincontro: il vicino centro commerciale.

Ci siamo riconosciuti in un attimo… i suoi occhiali di Alain Mikli difficilmente passerebbero inosservati…

E, nonostante mi stia sforzando di trovare delle parole italiane adatte a descriverlo, mi viene solo unespressione idiomatica inglese, che tradotta in italiano viene svilita:

Capemaster is A Dandy of Fashion
Cordiale, battuta sempre pronta, simpatiche manie circa la disposizione della spesa sul rullo trasportatore del supermercato ed ottimo consulente circa gli shampoo contro la dermatite (essere un giovane padre ha i suoi vantaggi).

Oltre ad una bella chiacchierata, abbiamo posto le basi per una collaborazione artistica che, spero, si possa concretizzare al più presto… e per suggellare questo patto di sangue abbiamo incrociato i nostri peni… ehm, no… quella è una canzone di Elio… per suggellare il patto ci siamo scambiati un dono simbolico: lui mi ha dato il cd del suo gruppo, i RadioAttiva (dei quali vi consiglio di scaricare un paio di mp3 e di ascoltarli un paio di volte prima di dire gratuitamente "Ma sono uguali ai SubSonica!"), e io gli ho dato il dvd con i miei corti.

Che dire? Se non fosse sposato, lo consiglierei caldamente a molte amiche blogger femmine…

14 commenti - Categories: autoreferenziale

Proclama

- Author: velenero

Parte oggi la versione 2.0 di Veliero Velenero, il cui sottotitolo allinizio era "Soffro il mal di mare…", ma il tutto è andato perduto nel mare dellinformatica… ma non divaghiamo.

Cosè cambiato rispetto alla versione 1.0? – si chiederà qualcuno.

Assolutamente nulla.

…ma si tratta di una beta version.

15 commenti - Categories: autoreferenziale

Dubbio 18

21 giugno 2006 - Author: velenero

Adoro follemente le canzoni di Shakira.

Dovrei preoccuparmi di questa presa di coscienza?

21 commenti - Categories: dubbi

Life On Mars

20 giugno 2006 - Author: velenero

Basta menarsela con tutte queste serie televisive americane…

Se si facesse lo sforzo di guardarsi un po intorno, si scoprirebbero dei gioiellini provenienti da altri paesi, come questo Life On Mars (titolo ispirato ad una canzone di Bowie) che narra le avventure del Detective Tyler…
Il protagonista ha un incidente mentre sta ascoltando proprio Life On Mars nel suo iPod e, di colpo, si ritrova nella Manchester del 1973, in piena epoca Glam Rock… bellincipit, vero?

Qui il sito ufficiale.

Ah… dimenticavo… questo serial è prodotto dalla BBC… fate uno sforzo dimmaginazione e chiedetevi se la RAI possa essere mai capace di mettere in produzione una cosa anche lontanamente paragonabile a questo…

16 commenti - Categories: scaffali