Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

Velenero Film: Il matrimonio del mio commercialista (Primo tempo)

21 agosto 2006 - Author: velenero - 7 commenti
weddingBologna, 9 agosto 2006

Come ci vado in aeroporto?

1) Prendo un autobus, attraverso tutta la città ed arrivo alla prima fermata utile per la navetta, spendendo un totale di 9 euri e rompendomi i coglioni a portare in giro il valigione per un lasso di tempo che può variare tra i 45 minuti e unora e mezza;

2) Prendo un taxi, ci metto un quarto dora e spendo tra i 15 e i 18 euri.

Il mio tasso di "milanesizzazione" (lavoro / guadagno / spendo / pretendo) ha superato ormai da un pezzo i livelli di guardia, perciò mi trovo a prendere decisioni che una volta avrei considerato immorali… indi: taxi!

Mi imbarco sul volo per Catania intorno alle 14, senza aver pranzato – "Ma sì, mangiucchierò qualcosa in aereo" – peccato che quei pezzenti della Meridiana non offrano ai loro clienti neanche una nocciolina salata vecchia… pezzenti.

Arrivo a Catania in avanzato stato di disidratazione ed in debito di zuccheri, ma avrò modo di rifarmi.

Lo sposo (il mio commercialista) mi aspetta in aeroporto, ha deciso di venire a prendermi nonostante avesse mille pensieri e mille cose da fare… che tenero.

Approfittiamo del tragitto Catania-Siracusa per raccontarci un po di "patuti"; intanto mi faccio rapire dal paesaggio, così simile (e al tempo stesso diverso) a quello della mia amata/odiata terra natia… si respira unaria mistica in Sicilia… sarà il caldo, sarà il rumorino ipnotico delle cicale, sarà che nella mia testa lui non può che essere nato in una terra esageratamente mistica… bah!

Perso tra una chiacchiera ed un pensiero, non mi accorgo che siamo già arrivati a Siracusa… lhotel è di fronte al Santuario della Madonna delle Lacrime, uno dei più grossi abominii architettonici mai concepiti da mente umana.

Lhotel è un 3 stelle che sembra un extra-lusso (nonostante qualcuno abbia avuto il coraggio di lamentarsi perché i bagni non erano forniti di phon), prendo possesso della stanza e vado nella hall a salutare amici e conoscenti.

Allennesimo svarione causato dalla carenza di zuccheri, decido che forse mi merito una granita… così vado in un baretto vicino allhotel e lì faccio la conoscenza di Franco, che gestisce la pasticceria fondata dal suo papà.

* * * Spot pubblicitario * * *

Alfio Neri Pasticceria
Viale Teocrito, 85
96100 Siracusa (SR)
Tel. 0931 61553
e-mail: alfioneri@libero.it

Granite ai gusti più arditi e fantasiosi, brioches fenomenali, dolcetti a base di pasta di mandorle, cannoli e tanto altro ancora…

* * * Fine spot pubblicitario * * *

Inutile dire che delle 48 ore passate a Siracusa, buona parte le ho spese lì… poco prima della mia partenza sono andato a salutare Franco, dicendogli che mi sarebbe mancato…

La giornata è proseguita con un giro notturno attraverso una Siracusa piovosa, abbuffata di "arancine" (sì, al femminile… non arancini come dite voi "continentali"!) ed una mia performance canora al karaoke di Piazza Archimede… i presenti erano in visibilio, gli assenti crepano dinvidia (perché io canto in pubblico solo in occasioni particolarissime e rare).

Torniamo a notte fonda in albergo e, con sollievo, accendo il climatizzatore che mi aiuterà ad affrontare meglio il sonno… il problema è che il Marchese, che divide con me la stanza, ha deciso che dormire con il climatizzatore acceso fa male… e io sono troppo stanco per discutere… se non fosse che lo conosco da almeno 20 anni, lavrei ucciso con calma lindomani mattima.

Fine Primo Tempo

Categories: velenero film

Discussion (7 commenti)

  1. UHAHAHAHAla foto del santuario è una cosa terribile. U delirio.Comunque della milanesizzazione hai dato la versione Politically correct…non era “Cazzo pago, Figa pretendo”?

  2. by lopezcamilla

    ma dai, canti pure?io vado pazza per i cantanti!

  3. @cape: ma dai! Io conoscevo solo la versione politically correct… si vede che non frequento la “Milano da bere”…@camilla: quindi vai pazza per cape? o_O@ameonna: in effetti il fatto che tu compia un quarto di secolo succede solo ogni quarto di secolo… dimmi che canzone devo cantare così comincio a prepararmela…!

  4. by lopezcamilla

    una volta si…. che te l’ha detto lui? Si pavoneggia quando mi annovera tra le sue corteggiatrici…..

  5. @camilla: no, ho fatto una deduzione…ah! il fascino dei cantanti dandy e maledetti!

  6. by ameonna

    mmm….io scrivo solo una lettera e secondo me te capisci al volo…Wehehe ^___^/

  7. urka là…la canzone al karaoke fa tantissimolost in translation…che periodaccio che sto vivendo… a me la chiesa della foto piace molto…mi sembra più accozzaglia il circondario…parta pure il massacro, ora…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>