Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

De vulgari eloquentia

20 ottobre 2006 - Author: velenero - 19 commenti

calabriaL’atu jornu, anu dittu ca unu d’i deci bloggers ‘taliani cchiù “influenti” fussa Sw4n, ca è calabrisi com’ a mia.

Ajera a su uagliunu, ca è spertu assai, c’ha benutu st’idea i scrvìri nu post ‘nta u dialettu suju, pi ci fari vidìri a tutti ca u dialettu ‘un è tamarrìa, è cultura. Pi mia tena raggiuna, picchì u dialettu è ‘na ricchizza ca stamu perdennu.

Iu u dialettu l’e imparatu ara scola, picchì ara casa mia s’ha sempe parratu u ‘talianu e i compagni d’i miji mi cugghiuniàvanu (mi cugghiunìanu puru mò).
E allura l’e scrivutu puru iu nu post ‘ntu dialettu miu (ca ci rassumigghia assai aru suju), puru ca su tridici anni ca staju a Bologna e ancunu dicia ca e pijatu a calata emiliana (ma pi mia ‘un è veru).

E comu dicia l’amicu du miu:

Chissu è semplicemente nu LA, provate a scrivi vua nu post intru vostru dialettu. Unn’è cussì semplici a vì fà capì, ma a cosa importante è ca ni ricordamu ca u dialettu è cultura e no tamarrìa, cussì cumu n’cunu ca si crida.. Si pua uru vò fa, pe mia, ta po piglià direttamenti intru u’culu.*
*Questo è semplicemente un LA, provate a scrivere voi un post nel vostro dialetto. Non sarà così semplice farvi capire, ma la cosa importante è ricordare che il dialetto è cultura, non di certo un qualcosa da nascondere come qualcuno dalle mie parti pensa. Se poi non vuoi farlo questo post, per me, puoi prenderlo direttamente in culo.

Categories: Amichetti bloggers, civitas, costumi

Discussion (19 commenti)

  1. by Maxime

    Giusto. Non avrei saputo esprimere il concetto in modo migliore.

    P.S.: su Google Translator non c’è il calabrese. E’ che forse vi era sfuggito.

  2. by Dblk

    A casa mia invece si parla il sardo. Papà non ha mai voluto insegnarmi il calabrese, il romano mio è di mia sorella è ridotto nel ghetto della mia camera da letto. Ciao, Dblk

  3. by Limo

    Se te ölet me te responde en dialét bergamasc. So mia chi che l’a capëherà, ma me ghe pröe lö steh. E te ghet prope resù, ol dialét le ‘na richesa da mia perdè, perché l’è bel a eh citadini del munt, ma mé ho de Berghem!

  4. by mucio

    Pur’je pur’je, tenevo proprio voglia ‘e parlà nu poco accussì, sulo che ‘o dialetto a sapé scrivere e ‘a sapé almeno ‘o mio pecché sinnò pare uno ‘e chille cantante ca cantano ‘o napulitane e ricene tutte l’e

  5. by Sw4n

    sign’onorato! :D

  6. by toso

    me a ne ste a capì ‘n belin de coste scrivi

  7. by carmen

    ehm! Io non conosco nessun dialetto :( nemmeno quello delle mie parti conosco … quindi mi sa che mi tocca prenderlo ehm ehm !!! Va be’ zitta zitta me ne vado cosi magarii posso fingere di non essere proprio passata di qua :)

  8. by velenero

    @Maxime: lo faremo presente al consiglio di amministrazione di Google Inc.

    @Dblk: bel mix che avete in casa!

    @Limo: non ci crederai. ma ho capito! :)

    @mucio: come preferisci che ti chiami d’ora in poi? Nino? Gigi? O cos’altro? :)

    @Sw4n: quannu ci vò, ci vò!

    @toso: LOL! se vuoi ti faccio una traduzione via mail

    @carmen: l’importante è il pensiero!

  9. ‘i cocchino ‘n te cel volvev’ lascià ‘l commento, ma me tocca ‘nvece. me par te me che ‘n dialetto ‘n c’ho na pippa da scrive.

  10. by Itan

    diretto, lineare, semplice!

    ;)

    Buona serata!

  11. Non so come potrebbe uscire un post o incersione ridotta un commento in palermitano…Impresa ardua anche per me!
    a presto

  12. by velenero

    @cape: scemotto!

    @itan e elettra: che delusione, ragazzi! un commento in palermitano ci stava proprio! :(

  13. Ué ma guarda sti pirletta che parlano la lingua dei terùn!

    (non ho dialetto, un po’ invidio voi che l’avete però)

  14. by ameonna

    vara, pararia fasie scrivar dee robe in diaeto, ma par vero diria che xe quasi imposibiie, sopratuto par chi no gha un diaeto puro, ma ‘el soito imbastardio dee campagne…
    me piasaria conossar el venexian puro, ma a a peso parlo el diaeto de marghera…ostia…
    par no dir quanto xe difisie scrivar i nostri ditonghi e e dopie…mària…
    ^_^

  15. by velenero

    @isla: potresti provare ad imparare il folignese… :)

    @ameonna: LOL! quanto mi piace quando parli in dialetto!

  16. uè, velenero bello!
    e fatt proprj’ na cosa scfiziosa.

    ma m’crdeva ch’iv siciliano velè, sì calabres’pur tu!
    ma quant’ n’sit?

  17. by salerno

    wee wajùù
    bell stu fatt r’o dialett!
    che burdell k emm fatt!

  18. by JAMAL999

    We we, ma cca facite ‘o vero o pazziate? mo si cca parlammo napulitano s’arravota tutto ‘o blog!!! ah, mo ca ce penzo, ie proprio mommò sto studianno ‘o “de vulgari eluquenzia” pe ll’università. stateve bbuono guagliù, facimme verè a tutte quante ca nun tenimme paura ‘e parlà a lengua nosta!!!

  19. by alexdelarge

    socci…an l’aveva brisa vést st’aferi a qué. csa vut cat’degga mé, ca san bulgnàis de fora, vsen la rumagna (che però l’ha tott un eter dialàt). par caunt mi at pòsia dìr che al bulgnàis l’è tremand cumpàgna scrìver in franzàis: l’è pèn ed virguel, azaint e un moc ed cletra roba stréna c’an sò brisa com la sa ciema…(insomma: a ie dal vucheli c’al peren di brot qui, mo te che a bologna ci abiti dovresti saperlo bene). t’ansaré…ades a vag a tur al cafà, che se no s’arfradda…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>