Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

Tenebre

31 gennaio 2007 - Author: velenero - 4 commenti

Oggi recensisco un film sottovalutato, di cui non si parlerà mai abbastanza: Tenebre di Dario Argento.

Trama:

Peter Neal, uno scrittore americano, è a Roma per promuovere il suo nuovo libro Tenebrae.
Contemporaneamente, un misterioso assassino commette una serie di coreografici omicidi, ispirandosi proprio al romanzo di Neal e coinvolgendolo nel suo gioco perverso…

Inquadramento storico-critico:

Come anticipavo nell’introduzione, questo film viene di solito sottovalutato, liquidandolo come uno dei meno riusciti di Argento, nonché eccessivamente e gratuitamente violento.

A dispetto di quanto suggerito dal titolo, è uno dei film più “solari e colorati” del regista romano, pieno di sperimentazioni relative ai movimenti di macchina da presa, una notevole inventiva nell’orchestrazione degli omicidi, oltre a vantare il cast di attori  più composito ed originale di qualunque altro film di Argento.

Provate ad immaginare: Anthony Franciosa, Giuliano Gemma, Daria Nicolodi, una giovanissima Eva Robin’s… tutti nello stesso film…

Curiosità:

  • Una soluzione visia creata da Argento per il finale di questo film, è stata riutilizzata in diverse occasioni, da diversi registi…

Quando a farlo fu Brian De Palma (presunto amico di Dario), Argento non riuscì a resistere e, alla prima occasione gli disse:

D.A.: Cacchio, Brian…! In Doppia Personalità (Raising Cain) mi hai copiato pari pari il finale di Tenebre… quell’inquadratura l’ho invetata io…!

B.D.P.: Sì, Dario… tu l’hai inventata, ma IO l’ho migliorata…!

  • Dall’edizione televisiva, viene di solito espunta una delle scene più belle e splatter del film: ad una donna viene tranciato di netto un braccio con un’accetta, seguono copiosi spruzzi di sangue rossissimo…

A quanto pare, il motivo dell’assenza di questa scena dall’edizione televisiva è che la donna è interpretata da Veronica Lario, futura moglie di Silvio Berlusconi.

Godetevi il trailer giapponese del film:

The video cannot be shown at the moment. Please try again later.

Categories: civitas, costumi, l autre visage du cinéma

Discussion (4 commenti)

  1. Sono passata per un saluto dopo una lunga assenza….Il mio pc aveva deciso di non collaborare! Purtroppo non ho una grande cultura sui film di Dario Argento…Non posso esprimere un giudizio su questo a se mi capiat di vederlo ti farò sapere.
    Bye

  2. by alex

    beh…tenebre è un film fantastico, il twist finale è davvero sorprendente…però, in effetti, non è fra i miei argento preferelli…

  3. by alex

    ps…
    sai cos’è….che depalma può dire quel cazzaccio che gli pare, ma prendendo entrambi da hitch, secondo me argento lo supera di almeno un palmo abbondante: basta guardare la scena di phenomena in cui la ragazza resta incastrata nella finestra basculante…puro alfred

  4. by Ed

    E De Palma ha copiato pure la scena dell’ascensore in Vestito per uccidere, Vele forse ricorda da chi, io in questo momento no.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>