Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

Ai confini della realtà

5 febbraio 2007 - Author: velenero - 10 commenti

twilightHo avuto un’idea geniale per riempire le casse dello Stato italiano: il Presidente della Repubblica dovrebbe fare causa agli autori dello storico serial americano The Twilight Zone per plagio.

In realtà si sono sfacciatamente ispirati alla vita quotidiana di noi italiani.

Esempio: ieri, di ritorno da un fine settimana umbro per festeggiare il suo compleanno, ero alla stazione di Falconara Marittima, aspettando la coincidenza per tornare a Bologna. L’intercity per Venezia viene annunciato, il treno arriva in stazione, ma…

NON SI FERMA.

Il macchinista si è distratto e ha dimenticato di fermarsi a Falconara.

Le conseguenze di questa quisquilia sono facilmente immaginabili: passare un’ora in stazione a prendere freddo, viaggiare su un regionale che ferma anche nelle stazioni più minuscole, metterci quasi 3 ore per arrivare a BO… il tutto stringendo in mano un biglietto +supplenmento intercity, a cui vanno aggiunti 3 euri per la prenotazione di un posto a sedere che è invece rimasto vuoto (o almeno spero).

Detto ciò, proviamo ad analizzare i versi che introducono le puntate del suddetto serial… sarà a questo punto lampante che in essi si fa chiaro riferimento all’Italia.

«c’è una quinta dimensione, oltre a quelle che l’uomo già conosce.
è senza limiti come l’infinito, e senza tempo come l’eternità.
è la regione intermedia tra la luce e l’oscurità, tra la scienza e la superstizione
tra l’oscuro baratro dell’ignoto e le vette luminose del sapere.

è la regione dell’immaginazione, una regione che si trova ai confini della realtà.»

Categories: civitas, costumi

Discussion (10 commenti)

  1. Povero Vele! Però ne è valsa la pena, no? :)

  2. Ehehehehh

    mi immagino lo stiloso velenero con a valigetta in mano e lo sguardo perso sul culo del treno.
    MUAHHAHAHAH

  3. by Rea

    Dio quanto era bella quella serie. Tanti anni fa la diedero su un’ emittente regionale e ricordo con nostalgia che la registravo quando non potevo vederla. Fose era il primo anno di liceo, forse no. Insomma, ero gia’ abbastanza grande da rimanere spesso turbata e pensierosa.

    Anche a me ieri e’ capita un’esperienza ai confini della realta’ simile alla tua, ma anche antitetica. Dovevo partire entro mezzogiorno e m’e’ toccato prendere un espresso perche’ c’era solo quello in quella fascia oraria. Sulla carta impiegava 40 minuti in meno di un IC e, leggendo, ho pensato ci fosse un errore. Beh, non solo era vero, l’espresso in questione e’ stato puntualissimo e ho speso solo 20 euri e rotti contro i 30 dell’ IC. Vista la fama di Trenitalia, dimmi se questa non e’ fantascienza!

  4. by toso

    sarebbe stato fichissimo se, mentre passava il treno senza fermarsi, dagli altoparlanti della stazione avessero trasmesso anche la musica della sigla della suddetta serie…
    :-)

    p.s.
    ci scherzo su perchè da fruitore abituale dei servizi trenitalia ormai sono pronto a tutto…

  5. by ameonna

    guarda, io che ne ho molta esperienza, le ferrovie marchigiane sono particolarmente pittoresche. pensa che durante i mondiali, avendo tatticamente programmato di spostarmi la sera della semifinale, per essere sicura di non trovare nessuno, mi son beccata il macchinista dell’intercity che si è fermato a loreto (dove NON doveva fermare) per chiedere i risultati al capotreno T_T
    aiuto…

  6. by velenero

    @isla: mah! diciamo di sì…

    @cape: immaginati lo stiloso velenero con le cuffie (e la musica che va a palla), che capisce cos’è successo solo un quarto d’ora dopo, perché non aveva sentito l’annuncio in cui spiegavano il perché il treno non si era fermato…

    @Rea: sì, è decisamente fantascienza anche questa… anzi, a saperlo avrei preso anch’io quel treno, visto che la tratta è la stessa…

    @toso: LOL! Ma sì… scherziamo pure… anche perché se se ‘ste cose le prendo troppo seriamente, mi aumenta la voglia di espatriare…

    @ame: ma usare una radiolina no? :)
    (e cmq sono sicuro che una cosa del genere sarà successa anche a venezia… le ferrovie sono pittoresche ovunque)

  7. by Limo

    A proposito di (tele)film. A proposito di plagi. A proposito di aziende e uffici ministeriali, che mi dici di questo?

  8. by velenero

    @limo: nulla che non si sapesse già… :D

  9. by TFM

    E’ che non hai apprezzato la bellezza dell’imprevisto! ;)

  10. by velenero

    @TFM: poi con calma mi spieghi dove sta la bellezza di restare bloccati per più di un’ora in una stazione marchigiana…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>