Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

Ciclicità

13 marzo 2007 - Author: velenero - 8 commenti

La notteL’esistenza è un’accozzaglia di eventi casuali… e l’unica cosa ad accomunarli dovrebbe essere il rapporto causa-effetto…Poi mi metto ad osservare le cose che mi succedono intorno… e faccio sempre la stessa considerazione:

“Se certe cose le trovassi in un libro o un film, direi che l’autore è stato stucchevole e si è spinto oltre la plausibilità, abusando di espedienti da feuilleton…”

Frasi come La vita è un romanzo mi fanno vomitare.

Categories: il senno di poi

Discussion (8 commenti)

  1. by Nandina

    Però a volte è proprio così.
    Se non ci fosse la vita non ci sarebbero i romanzi (ti piace un po’ di più?).

  2. In sostanza, che accadde? Forse nulla?

  3. by Rea

    Eh, ma c’è pure la sincronicità Junghiana…

  4. by edi

    ieri notte a Radio Due, durante il programma della Pivetti, un certo signor Silvano ha fatto un intervento divertentissimo. Egli sosteneva di evitare i treni o le conversazioni casuali perché sono “la fiera del luogo comune”: si finisce a parlare di un libro che non s’è mai letto o di un musicista che non s’è mai ascoltato.

    o a dire cose, aggiungo io, che suonano un po’ come “la vita è un romanzo”.

  5. by velenero

    @edi: la penso esattamente come quel signore… e forse lui è riuscito a rendere meglio l’idea di quanto non sia riuscito io col mio post…
    Grazie per la segnalazione, proverò a recuperare il podcast della trasmissione della Pivetti…

  6. by carmen

    Quando pero’ si lavora a contatto con la gente spesso non si puo’ fare a meno di partecipare a conversazioni futili banali e prive di senso … a volte preferisco stare in silenzio ma il piu’ delle volte è inevitabile evitare almeno di ascoltare racconti romanzeschi e stucchevoli … ma anche questo fa parte di cio’ che mi circonda!

  7. by babelez

    “si puo’ sempre cercare di sabotare questo tipo di conversazioni con versi e azioni affettatamente affrettate e senza senso” babelez copyright

  8. A me capita spesso di vivere delle cose, ma sentirmi allo stesso tempo fermo, bloccato, nell’analisi di ciò che sta attorno. Passato lo smarrimento poi mi sembra assurda la realtà delle situazioni vissute, troppo vicine ad un film di Muccino, dove tutti scappano, tutto si muove, tutti corrono, di tutto ti accade.

    Ciao Ciao Velenero! :)
    Grandisaluti dal grandeantonio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>