Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

Impressioni di (8) settembre: il V-Day, Cuba, Casini (quello simpatico)

9 settembre 2007 - Author: velenero - 13 commenti

Hasta la victoria!Ieri, mentre ero in piazza, ho avuto l’irrefrenabile raptus di scrivere una cosa a caldo… l’ho fatto qui, via cellulare.

Oggi ripenso a quello che ho visto ieri: file interminabili per firmare… persone che indossavano magliette che lanciavano messaggi “un sacco impegnati”… applausi inutili fomentati da ovvietà urlate in un microfono… cose serie come la morte di Federico Aldrovandi affiancate a Biagio Antonacci che, prima di permettersi di parlare di politica, dovrebbe trovarsi un lavoro vero… l’umorismo stralunato di Alessandro Bergonzoni che smetteva di essere nonsense… e la cosa più fastidiosa di tutte: la Fontana del Nettuno circondata da una gabbia protettiva… è la prima volta che, durante una manifestazione pubblica in Piazza Maggiore, viene preso un provvedimento del genere… e a me fa pensare.

Intorno alle 18.30 avevo pensato così tanto che sono arrivato alla conclusione che forse era meglio abbandonare il V-Day a se stesso ed impiegare il mio tempo in maniera più costruttiva: sono andato alla presentazione di Hasta la victoria! di Stefano Casini, una miniserie a fumetti in 4 volumi sulla storia di Cuba, che tanto bene sta vendendo in Francia ed in altri paesi e che qui in Italia non riceve la visibilità che meriterebbe.

(Nessun sottinteso politico alla mia scelta di disertare il V Day a favore di un qualcosa che ha a che fare con Cuba… è solo un caso.)

Categories: agenda mondana, scaffali

Discussion (13 commenti)

  1. Scialuppa Velenero?

    Scialuppa Veleneroooo????

  2. @cape: il nome me lo ha ispirato Maxime… se lui ha i “Pensierini in eccesso”, io non posso che avere una Scialuppa… :)

  3. by S.B.

    Sei un provocatore (quando scrivi a caldo ! ;-) )

  4. by alex

    io al vday c’ero e sono rimasto…
    il guaio, temo, è che grillo sia la persona più seria che ci è rimasta in questo paese alla deriva.
    ed è alla deriva da tanti piccoli segnali che arrivano da destra e da sinistra…e siccome non mi fregio d’essere qualunquista, e seppur scherzando (non) me ne frego, ho provato un grande piacere nel mandare un bel vaffanculo alla nostra classettina dirigentina.
    soprattutto dopo aver letto le sonore cazzatone di casini (quello cazzaro) che ha tirato fuori marco biagi (mentre, testuale, grillo ha parlato della legge biagi, non di marco biagi: che è come dire: la ferrari, oggi, è arrivata terza ma ha fatto cagare…ecco! tutti a parlar male di enzo ferrari).

  5. by Selene

    Con la grata sul Nettuno mi spezzi il cuore…

  6. by PieroC

    Certo che il V-DAY ha provocato tanti CASINI.
    ciao

  7. by Categong

    In effetti, le provocazioni non dovrebbero mai diventare troppo tangibili.
    E’ nell’immaterialità, il loro fascino.
    Un po’ come le idee, che ad un certo punto diventano armi.

  8. by Robinik

    Il post via cellulare è da OSCAR!

    Ciao!

  9. by TFM

    Paco, salvaci dal naufragio!

  10. by Nandina

    Sul V-Day, bah, trovo triste che ci si debba agrappare a Grillo, che si pensi che la soluzione sia cancellare i partiti e azzerare, che si tenda a semplificare, semplificare, semplificare.
    E poi Grillo ormai si prende troppo sul serio, e questo non lo rende diverso, anzi, da tutti gli altri politici.
    Vele, andare a sentir parlare qualcuno di qualcosa di cui ha scritto e che conosce bene è stato sicuramente tempo ben speso piuttosto che stare a sentire cose trite e ritrite per incitare folle che pensano che la politica sia solo quella con la “p” minuscola.
    Mi dispiace ma il V-Day e tutto il bailamme mediatico intorno non hanno fatto che “rovinare” le idee buone che ci stavano dentro.
    Sarò ingenua, ma io continuo a creder e a sperare che sia più importante la visione della società e del mondo, piuttosto che la “struttura” (peraltro importante) dentro cui si può cercare di portarla avanti. Le idee prima delle regole.
    E le idee, i valori, i principi, una proposta per come fare progredire questa società, questo paese, mi pare che non ce l’abbiano nè Grillo nè altri.
    Fare di tutta l’erba un fascio è troppo facile.
    E allora, se Grillo deve essere il “meno peggio”, be’ no, grazie…

  11. by Nandina

    @alex: il fatto che la classe dirigente italiana sia penosa fa brillare Grillo… altrimenti sarebbe un “capopopolino” come altri. Se Casini dice cazzate non vuol dire che Grillo sia un genio, per intenderci.
    E poi, dopo aver detto un bel Vaffa a chiunque, che abbiamo risolto?
    Non voto e non voterò mai Rifondazione, ma martedì sera Bertinotti da Iacona ha detto cose profondamente giuste su come lui vede la politica.
    Ecco, preferisco questo a uno che si è montato la testa e pensa di conoscere la soluzione ai problemi del mondo e poi finisce col risolvere tutto in un vaffa a reti unificate… bah…

  12. @Nandina: mi fa piacere il trovarti d’accordo con me… ora avverto Alex che l’hai tirato in ballo; così può, eventualmente, replicare.

  13. by blu petrolio

    esatto, sei andato via lasciandomi li in piazza con quella ressa, cmq poi siam riusciti a firmare, in sarata poi la fila è diminuita di molto…
    se andavoli alle 23 firmavo senza fila,, cmq si è vero grillo è un po eccessivo in alcune cose, ma serve a dare la sveglia a qualcuno…
    o no??

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>