Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

FFF2008 – Report (2)

22 gennaio 2008 - Author: velenero - Nessun commento

17 gennaio 2008

Gamera Chisaki Yusha-Tachi (Gamera il coraggioso) di Ryuta Tasaki, Giappone, 2007

Il ritorno della tartaruga gigante più famosa del mondo in un film prevalentemente rivolto ad un publico di giovanissimi, ma che riesce a coinvolgere anche gli adulti. Introdotto da un raffinatissimo prologo in cui si celebrano le ingenuità delle pellicole di mostri degli anni 60/70, questo film prosegue praticamente sulla falsariga di E.T. e di tanto altro cinema americano (ragazzino + mostriciattolo), senza però scadere nella retorica tipica di quel filone. Tra gustose citazioni e gag irresistibili si arriva allo scontro con la lucertola gigante Zedus.

18 gennaio 2008

Tekkonkinkreet – Soli contro tutti di Michael Arias, Giappone, 2007

Annunciato come uno degli eventi principali di questa edizione del festival, il film colpisce dal punto di vista visivo, ma non emoziona. Splendidi disegni e scenografie da urlo, ma questa storia di due fratellini che vivono per strada e che si mettono contro la criminalità organizzata non coinvolge, trascinandosi per due ore, tra sequenze d’azione e momenti che vorrebbero essere intimisti.

19 gennaio 2008

Film Noir di Jud Jones e Risto Topaloski USA-Serbia, 2007
Come suggerisce il titolo, si tratta di un omaggio al genere noir: uno smemorato si sveglia accanto al cadavere di un poliziotto; tra inseguimenti, donne fatali e sparatorie, dovrà riuscire a capire chi era e chi è diventato.

La particolarità di questo film sta nel fatto che è un film di animazione 3d in cui si batte una strada alternativa a quella del fotorealismo della Pixar e di altri studi. Il raffinato uso del bianco e nero (con alcuni sprazzi di colore) viene messo al servizio di una storia tesissima che coinvolge lo spettatore fino a risucchiarlo.

Ge Ge Ge No Kitaro (Kitaro – The Movie) di Katsuhide Motoki, Giappone, 2007
Kitaro, un abitante del mondo degli Yokai, gli spiriti giapponesi, è affascinato dagli esseri umani, tanto da prenderne le difese. Si troverà coinvolto nella ricerca di una pietra magica insieme ad una ragazza ed un bambino umani, ostacolato dalle perfide volpi.

Questo adattamento live action dell’omonima serie  a fumetti horror-grottesca di Shigeru Mizuki è un’occasione mancata di dare corpo alla visionarietà delle tavole disegnate, cercando di bissare il successo di Great Yokai War di Miike Takashi.

Black Sheep di Jonathan King, Nuova Zelanda, 2006
Affetto da ovinofobia (paura delle pecore), Henry torna nella fattoria di famiglia, dove suo fratello finanzia esperimenti genetici tesi alla creazione di una nuova razza di pecore. Quando due ambientalisti liberano per errore un agnello affetto da uno strano virus, migliaia di pecore si trasformano in predatori assetati di sangue. Una folle commedia horror che si basa su un’idea di una semplicità e di una genialità disarmante: prendi un film di zombi e sostituisci gli zombi con le pecore.

20 gennaio 2008

Vexille di Fumihiko Sori, Giappone, 2007
Nel XXI secolo lo sviluppo di robot si è espanso enormemente quando si viene a sapere che il Giappone sta sviluppando una nuova arma di distruzione di massa, un’unità speciale, la Sword, è incaricata di scoprire cosa sta accadendo. Dal produttore di Appleseed e il regista di Ping Pong, un enorme dispiegamento di mezzi per un film che non sa che strada prendere.

Categories: varie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>