Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

M’hai rotto il pacco!

13 gennaio 2011 - Author: velenero - 5 commenti

Qua in Germania c’è un livello di fiducia nel prossimo, che a noi italiani ci lascia increduli.

Tipo che quando il postino viene a casa a consegnarti un pacco e non ti trova, può decidere a sua discrezione se lasciarti la cartolina con cui tu il giorno dopo vai all’ufficio postale a ritirare la tua roba, oppure se (lo giuro!) lasciare il pacco ad un vicino di casa (un perfetto estraneo), il quale si prenderà cura del tuo pacco finché non vai a recuperarlo.

Ora, uno che ha fatto tanti ordini su Amazon o Ebay come me, può diventare davvero la persona più odiata di tutto il vicinato.

Tanto che i vicini hanno chiaramente detto alla regazzina che non prenderanno mai più in consegna pacchi diretti a noi.

A me la cosa non è che dispiaccia più di tanto: piuttosto che dover andare a bussare alla porta di estranei per riprendere la mia roba, preferisco sempre e comunque andarmi a fare una passeggiata fino all’ufficio postale; se non fosse che non sempre riesco ad essere lì prima dell’orario di chiusura…

A risolvere questo problema ci hanno pensato le Poste Tedesche, che si sono inventate un servizio che si chiama Packstation. Immaginate un cabinone delle dimensioni di quei cessi a gettoni che avete visto l’ultima volta che siete stati un posto civile; solo che invece di avere una grande porta, ha tanti piccoli sportellini e un display con una tastiera.

Voi riempite un modulo e loro vi mandano una tessera tipo bancomat, da quel momento in poi, quando comprate qualcosa su internet, invece di dare l’indirizzo di casa, indicate il numero di una delle tante Packstationen dislocate capillarmente in tutta la città e le Poste Tedesche vi avvertono (con una mail o un sms) quando il pacco è arrivato; poi voi andate lì (a qualunque ora del giorno o della notte), inserite il bancomat, digitate il pin e, come per magia, si apre la porticina che contiene il vostro pacchetto.

Non è meraviglioso?

Ah… dimenticavo… questo servizio non solo è gratuito, ma più pacchi ti fai spedire al Packstation invece che a casa e più accumuli punti che poi puoi convertire in regali.

Le Poste Tedesche sono contente perché non devono più venire fino a casa (e quindi risparmiano benzina), i miei vicini (che il diavolo se li inculi!) sono contenti perché non devono più fare da balia ai miei pacchi e io non devo farmi più delle corse all’ufficio postale sperando di arrivare prima dell’orario di chiusura.

Categories: civitas, costumi

Discussion (5 commenti)

  1. by alberto

    Incredibile. Impossibile qui da noi.

  2. by Lys

    Io ti odio, vedi, quando racconti queste cose che mi fanno sentire tanto cittadino del terzo mondo!!

  3. @Lys: LOL!

  4. @Lys: ma io infatti mi meraviglio di quel cazzone di Lucas che invece di perdere tempo a fare film inutili con attori virtuali, avrebbe potuto mettere in cantiere un bel film su Monkey Island, sfruttando il successo dei pirati Disney…

  5. by Lys

    Dopo Pirates ofthe Carribean, direi che un film su MI sarebbe troppo.
    Nessun film può superare l’opera eccelsa dei primi due capitoli su pc! ;D

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>