Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

Pubcamp 2007

22 giugno 2007 - Author: velenero

pubcamp2007Lui ha organizzato il Pubcamp, io non ci posso andare… e ho spiegato i motivi all’organizzatore in tempi non sospetti (a differenza di qualcuno che prima dice che va e poi non ci va).

In mia assenza, spero che il pub si riempia di splendide signorine vestite di viola… così, giusto per non sentire la mia mancanza.

1 commento - Categories: agenda mondana, Amichetti bloggers, vita da blogger

I’m too sexy for my blog…

5 giugno 2007 - Author: velenero

nudo2Avevo in programma di pubblicare la seconda parte del post composito Il delay di lei (che tanto successo ha avuto presso il pubblico femminile), ma ieri sera sono venuto a conoscenza di fatti che mi hanno costretto a cambiare drasticamente i miei piani…

Evito di girare intorno all’argomento e mi rivolgo direttamente a te… sì, proprio a te, che hai cercato con Google “Velenero nudo”…

No, è inutile negare… ci ho fior di testimoni…! (altro…)

16 commenti - Categories: 100% suino, Amichetti bloggers, autoreferenziale, uso privato di blog pubblico, vita da blogger

25 brani per spiegare cos’è il rock all’alieno petomane ®Trentamarlboro

21 maggio 2007 - Author: velenero

Lui mi ha coinvolto in questa catena… e io non potevo dire di no…

  • The Beatles – Helter Skelter
  • The Who – My Generation
  • Led Zeppelin – Black Dog
  • David Bowie – Ziggy Stardust (va bena anche la versione dei Bauhaus)
  • Emerson, Lake & Palmer – Pictures at An Exhibition (tutto l’album… non si discute!)
  • Jimi Hendrix – Little Wing
  • Blondie – Atomic
  • Pearl Jam – Do The Evolution
  • Janis Joplin – More Over
  • Powermad – Slaughterhouse
  • Christian Death – Romeo’s Distress
  • Richard O’Brien – Time Warp
  • The Rolling Stones – Sympathy For The Devil
  • Los Hermanos - Anna Julia
  • X Japan – Silent Jealousy
  • Charly Garcia – Demoliendo Hoteles
  • Marc Bolan & T Rex – Children of The Revolution
  • Indochine – L’aventurier
  • Joy Division – Walked In Line
  • Ramones – Hey Ho – Let’s Go!
  • Ian Dury & The Blockheads – Sex and Drugs and Rock and Roll
  • New Order – Blue Monday
  • Styx – Come Sail Away
  • The Cure – One Hundred Years
  • Einstürzende Neubauten – Negativ Nein

Di solito interrompo le catene, ma stavolta faccio un’eccezione e la passo a TuttoFaMedia… perché lui in queste cose ci sguazza! :D

12 commenti - Categories: Amichetti bloggers, pleasant frapperies

Z-Blog Awards #1

4 maggio 2007 - Author: velenero
z-blog awards #1

Segnalo e supporto questa sua iniziativa: la prima edizione degli Z-Blog Awards.

Mi sembra una bella idea per porre l’attenzione su quei piccoli (e sconosciuti) blog che spesso hanno contenuti molto più interessanti di quelli popolari e blasonati.

Si attendono segnalazioni…

7 commenti - Categories: Amichetti bloggers, eventi, vita da blogger

FEF 2007 Report (5)

30 aprile 2007 - Author: velenero

L’ultimo giorno di festival è durato esattamente 24 ore…

Sveglia alle 7.30 (non so neanch’io perché, ma quando mi sveglio non riesco più a riprendere sonno, indipendentemente da quanto abbia dormito), colazione al bar (buoni i cornetti di Udine…! possibile che solo quelli di Bologna sembrano fatti col polistirolo?) e poi prima mission della giornata: riuscire a raggiungere un centro commerciale senza sapere esattamente dove sia…

Il mio karma non ha saputo guidarmi a destinazione, così ho ripiegato sull’ultimo “doppio caffè” con lui (durante il quale siamo stati brutalizzati da una pericolosissima anziana signora)… pur sapendo di andare ad aggravare l’ipertrofia del suo già smisurato ego, devo ammettere pubblicamente che il 30 di persona è anche più divertente del suo blog (e la cosa non è sempre così scontata)… mi mancheranno i nostri caffettini al bar del Giovannone!

Dopo aver preso informazioni su come raggiungere il centro commerciale, mi sono messo in macchina pensando a quanto sarebbe stato teneramente minuscolo questo ipermercato… sì, perché io sono abituato alle “dimesioni emiliane”, invece qui siamo in provincia… quanto mi sbagliavo…

Mi sono ritrovato in uno dei centri commerciali più grandi d’Italia: ero andato a comprare vino, sono finito a fare shopping da H&M proprio come una fashion victim da quattro soldi…

I film della giornata:

- Strawberry Shortcakes (2006, Giappone) di Yazaki Hitoshi. Le storie incrociate di quattro donne… una pellicola che parte benissimo, con delle piccole gag surreali che si alternano agli aspetti più seri della vicenda; ma dopo un po’ il ritmo si ammoscia totalmente e, alla notizia che “il criceto è morto”, il Trava ed io abbiamo abbandonato la sala in preda all’orchite… Peccato, perché il regista aveva fatto un film splendido negli anni 90…

- On The Edge (2006, Hong Kong) di Herman Yau. Un poliziesco senza infamia e senza lode: la storia del ritorno ad una vita “normale” di un poliziotto che per anni ha lavorato sotto copertura nell’ambiente della criminalità hongkonghese… bella la struttura narrativa con i flashback e i flashforward, un paio di sequenza d’azione azzeccatissime, ma nel complesso un film nella media, come se ne girano tanti ad Hong Kong.

- Hula Girls (2006, Giappone) di Lee Sang-il. Una di quelle commedie agrodolci che piacciono tanto a me. Nel 1965, per contrastare la crisi che ha colpito una cittadina la cui economia si basa su una miniera di carbone, qualcuno si fa venire in mente di ripiegare sul turismo ed aprire un “centro hawaiano”, nel quale impiegare le donne come ballerine… Ovviamente le donne sono negate, ma da Tokyo arriva una professionista che tra rigidi allenamenti, incomprensioni e momenti di tenerezza riuscirà a trasformare un gruppo di giovani sprovvedute in perfette ballerine di hula… Gustosissima l’ambientazione ed i riferimenti musicali d’antan

A seguire ho saltato bellamente l’ultima proiezione: l’ennesimo film coreano che durava più di due ore… certe cinematografie vanno punite quando esagerano.

Infine siamo andati al concerto delle Metalchicks: volume a palla di fuoco, danze scatenate, gin tonic di taglia friulana e fotografie scattate a casaccio.

Intorno alle 3 e qualcosa la polizia è venuta a comunicarci che la città di Udine voleva dormire.

Ci arriva la notizia che c’è una pizzeria aperta tutta la notte; corriamo lì in preda alla fame chimica…

Usciamo dalla pizzeria alle 6 e qualcosa, ormai è giorno…

Ultimi cazzeggi, saluti, baci e abbracci.

Arrivo a stendermi a letto che sono le 7.30.

L’ultimo giorno di festival è durato esattamente 24 ore…

2 commenti - Categories: agenda mondana, Amichetti bloggers, eventi, scaffali

FEF 2007 Report (1)

25 aprile 2007 - Author: velenero
FEFF9

Arrivato ieri sera a Udine, dopo tre ore passate a scansare TIR in autostrada…

Film della giornata:

- The Matrimony (2007, Cina) di Teng Huatao
Una debole commistione tra ghost story e melodramma: un uomo vive nel ricordo della sua promessa sposa, morta davanti ai suoi occhi in un incidente; a farne le spese è quella che nel frattempo è diventata effetivamente sua moglie.

Echi hitchcockiani (Rebecca), cormaniani (La tomba di Ligeia) e chi più ne ha più ne metta, per un film raffinatissimo sul piano formale, ma che sul piano narrativo non sa bene quale strada voler prendere. L’unico vero motivo d’interesse è che per la prima volta un film con elementi soprannaturali viene distribuito nella Cina continentale (per via del realismo socialista, di cui avevo già parlato qui).

- Uncle’s Paradise (2006, Giappone) di Imaoka Shinji

E’ bello concludere una lunga giornata con un pink eiga… complice la stanchezza, non ho ben capito la trama.

Però il film aveva due grandi pregi: la brevità e il mostrare la gnocca (se esistesse un albo dei cinefili, dopo questa rece ne sarei radiato).

Lato mondano della giornata:

- da mesi si parlava di un incontro con lui… io so che faccia ha, ma lui non conosce me… mi ci piazzo vicino e gli mando uno sms: “Io ti vedo ma tu non vedi me (sembra quasi l’inizio di un film horror)… attento alle spalle!”

Una gag geniale, vero?

Peccato che quell’antipatico bastardo avesse il telefono spento… :(

- Finite le proiezioni la serata continuava in un locale con finta musica disco anni 70 e superalcolici dalle porzioni molto generose (non avevo mai bevuto una pinta di Americano… evviva il Friuli!).

Ad un certo punto mi sono trovato tra lui e lei… neanche loro mi conoscono… è splendido essere l’uomo invisibile, ma tenere i cellulari accesi sarebbe simpatico… :)

4 commenti - Categories: agenda mondana, Amichetti bloggers, eventi, scaffali