Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

Io ho donato 30 dollari

9 febbraio 2012 - Author: velenero

Stamattina un mio collega francese mi ha avvertito che su Kickstarter è aperta una racconta fondi per la realizzazione di un’avventura “punta e clicca” ad opera di un certo Tim Schafer (Day of the Tentacle, Full Throttle, Grim Fandango) e un tale Ron Gilbert (Maniac Mansion, Zak McKracken and the Alien Mindbenders, Indiana Jones and the Last Crusade: The Graphic Adventure, The Secret of Monkey Island, Monkey Island 2: LeChuck’s Revenge).

Se appartenete alla categoria di appassionati di videogiochi che passano le loro giornate a rimpiangere le vecchie avventure grafiche e a borbottare che non esistono più i giochi di una volta, allora questo è il vostro momento…

Per fare una donazione cliccate qui.

Nessun commento - Categories: eventi, gadgets, scaffali

Amaro medicinale Giuliani

25 novembre 2010 - Author: velenero

Si usa nelle difficoltà digestive (senso di pesantezza allo stomaco, sonnolenza dopo i pasti), nell’inappetenza e nel trattamento di breve durata della stitichezza occasionale.

Giuliani Presidente del Consiglio!

Nessun commento - Categories: civitas, costumi, eventi

El toro dulce

28 luglio 2010 - Author: velenero

Magari i catalani lo hanno fatto solo per far dispetto al governo centrale di Madrid, ma è bello sapere che ora anche Barcellona (dopo le Canarie) ha abolito una pratica crudele e anacronistica come la corrida, in cui si spettacolarizza l’uccisione di un povero toro.

The video cannot be shown at the moment. Please try again later.

5 commenti - Categories: civitas, costumi, eventi

A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata…

23 ottobre 2009 - Author: velenero

inneres_augeOggi Repubblica strombazza l’anteprima esclusiva del nuovo singolo di Battiato, in cui si citano i festini dei governanti.

Sicuramente la sua vena indignata funzionava meglio ai tempi di Povera Patria; in questo caso il testo è un po’ didascalico, ma, a parte ciò, sono contento che Battiato abbia scritto una canzone con un unico e chiaro senso di lettura.

Ricordo fascistelli e forzitalici cantare Povera Patria con la mano sul cuore o altri simpaticoni, che facevano il saluto romano ogni volta che vedevano una bandiera della pace, per poi andare ai concerti di Battiato “perché lui è di destra, sai? È un anti-moderno… e poi canta in latino!”

Questioni politiche a parte, il grande problema del Franco Battiato recente, diciamo da Ferro Battuto in poi, è che il suo cantato non ha più una linea melodica: scandisce le parole sempre sulla stessa nota o ne usa un paio, negando così al suo pubblico il ritornello accattivante. Il che è un peccato, perché, dal punto di vista dell’orchestrazione e dell’arrangiamento, i suoi ultimi brani sono molto interessanti e curati.

Aspetto comunque l’uscita dell’album Inneres Auge con molta curiosità, perché contiene una reinterpretazione di brani datatissimi o pubblicati solo come b side.

Nessun commento - Categories: civitas, costumi, eventi, scaffali

Ma la sposa aspetta un figlio e lui lo sa…

28 agosto 2009 - Author: velenero

Lunedì si sposa un tizio che dice in giro di essere uno dei miei più cari amici…

Come se sto blog fosse una radio di quarta categoria degli anni 80, io gli dedico questo brano di Daniele Silvestri…

The video cannot be shown at the moment. Please try again later.

Auguri e figli maschi, Paglia!

Spero che tu ti renda conto il più tardi possibile della cazzata che stai per fare…

3 commenti - Categories: autoreferenziale, eventi, uso privato di blog pubblico

Salò è il passato remoto di salare

25 aprile 2009 - Author: velenero

Lo scorso anno ho seguito un corso di avviamento al tedesco.

Avevo dei soldi da parte e ho deciso di investirli al meglio, andando nel più rinomato istituto di Bologna.

All’inizio eravamo tanti, poi, mese dopo mese, il gruppo ha cominciato a sfoltirsi.

Uno dei miei compagnucci più inquietanti era un ingegnere milanese; durante la prima lezione si rivolgeva alla nostra insegnante parlando in inglese… non abbiamo mai capito perché…

Lo scorso anno il 25 aprile cadeva di venerdì e, qualche giorno prima, in classe si parlava del fatto che avevamo a disposizione questo weekend lungo e di come lo avremmo impiegato.

Ad un certo punto, il colleguccio milanese (di cui non ricordo il nome, ma che per comodità chiameremo Pippo) disse:

<<Io l’altro giorno ero al telefono con un collega della sede tedesca della mia ditta… avevamo una deadline che cadeva proprio di venerdì… e gli ho detto che non potevamo rispettarla, perché qui da noi era la Festa della Liberazione… il collega tedesco mi ha detto: “Liberazione??? … e da che vi siete liberati?” e io gli ho risposto: “Eh… da voi!!!”.>>

Cominciò a riderere in maniera compulsiva e rumorosa, soddisfatto del suo umorismo sottile e sagace.

Striscia la notizia gli fa una pompa a quello lì…

Buon 25 aprile a tutti!

Nessun commento - Categories: eventi