Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

FEF 2007 Report (5)

30 aprile 2007 - Author: velenero - 2 commenti

L’ultimo giorno di festival è durato esattamente 24 ore…

Sveglia alle 7.30 (non so neanch’io perché, ma quando mi sveglio non riesco più a riprendere sonno, indipendentemente da quanto abbia dormito), colazione al bar (buoni i cornetti di Udine…! possibile che solo quelli di Bologna sembrano fatti col polistirolo?) e poi prima mission della giornata: riuscire a raggiungere un centro commerciale senza sapere esattamente dove sia…

Il mio karma non ha saputo guidarmi a destinazione, così ho ripiegato sull’ultimo “doppio caffè” con lui (durante il quale siamo stati brutalizzati da una pericolosissima anziana signora)… pur sapendo di andare ad aggravare l’ipertrofia del suo già smisurato ego, devo ammettere pubblicamente che il 30 di persona è anche più divertente del suo blog (e la cosa non è sempre così scontata)… mi mancheranno i nostri caffettini al bar del Giovannone!

Dopo aver preso informazioni su come raggiungere il centro commerciale, mi sono messo in macchina pensando a quanto sarebbe stato teneramente minuscolo questo ipermercato… sì, perché io sono abituato alle “dimesioni emiliane”, invece qui siamo in provincia… quanto mi sbagliavo…

Mi sono ritrovato in uno dei centri commerciali più grandi d’Italia: ero andato a comprare vino, sono finito a fare shopping da H&M proprio come una fashion victim da quattro soldi…

I film della giornata:

- Strawberry Shortcakes (2006, Giappone) di Yazaki Hitoshi. Le storie incrociate di quattro donne… una pellicola che parte benissimo, con delle piccole gag surreali che si alternano agli aspetti più seri della vicenda; ma dopo un po’ il ritmo si ammoscia totalmente e, alla notizia che “il criceto è morto”, il Trava ed io abbiamo abbandonato la sala in preda all’orchite… Peccato, perché il regista aveva fatto un film splendido negli anni 90…

- On The Edge (2006, Hong Kong) di Herman Yau. Un poliziesco senza infamia e senza lode: la storia del ritorno ad una vita “normale” di un poliziotto che per anni ha lavorato sotto copertura nell’ambiente della criminalità hongkonghese… bella la struttura narrativa con i flashback e i flashforward, un paio di sequenza d’azione azzeccatissime, ma nel complesso un film nella media, come se ne girano tanti ad Hong Kong.

- Hula Girls (2006, Giappone) di Lee Sang-il. Una di quelle commedie agrodolci che piacciono tanto a me. Nel 1965, per contrastare la crisi che ha colpito una cittadina la cui economia si basa su una miniera di carbone, qualcuno si fa venire in mente di ripiegare sul turismo ed aprire un “centro hawaiano”, nel quale impiegare le donne come ballerine… Ovviamente le donne sono negate, ma da Tokyo arriva una professionista che tra rigidi allenamenti, incomprensioni e momenti di tenerezza riuscirà a trasformare un gruppo di giovani sprovvedute in perfette ballerine di hula… Gustosissima l’ambientazione ed i riferimenti musicali d’antan

A seguire ho saltato bellamente l’ultima proiezione: l’ennesimo film coreano che durava più di due ore… certe cinematografie vanno punite quando esagerano.

Infine siamo andati al concerto delle Metalchicks: volume a palla di fuoco, danze scatenate, gin tonic di taglia friulana e fotografie scattate a casaccio.

Intorno alle 3 e qualcosa la polizia è venuta a comunicarci che la città di Udine voleva dormire.

Ci arriva la notizia che c’è una pizzeria aperta tutta la notte; corriamo lì in preda alla fame chimica…

Usciamo dalla pizzeria alle 6 e qualcosa, ormai è giorno…

Ultimi cazzeggi, saluti, baci e abbracci.

Arrivo a stendermi a letto che sono le 7.30.

L’ultimo giorno di festival è durato esattamente 24 ore…

Categories: agenda mondana, Amichetti bloggers, eventi, scaffali

Discussion (2 commenti)

  1. by alex

    sarò sintetico: sticazzi.

  2. by alex

    sticazzi nel senso porcapaletta!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>