Menu

Autista

Vendi la tua anima ad Aladar FFM:

MEEZ

Meez 3D avatar avatars games

Categorie

Archivio

Contatori

© 2012 BlogName - All rights reserved.

Firstyme WordPress Theme.
Designed by Charlie Asemota.

Di elezioni e balene

8 giugno 2009 - Author: velenero - 2 commenti

Queste sono state le mie prime elezioni tedesche… nel senso che ho votato per partiti tedeschi… ed è incredibilmente buffo, perché io non sono cittadino tedesco, nè sono residente in Germania… la cosa mi ha spiazzato, ma sono contento perché mi ha tolto dall’imbarazzo di votare per una delle improponibili liste italiane.

Una particolarità della politica tedesca è la presenza della lista dei Freie Wähler, i “votanti liberi” o “liberi elettori”: si tratta di un’associazione di persone che partecipano alle elezioni senza essere iscritti ad alcun partito politico, la cosa più vicina che abbiamo in italia sono le liste civiche (anche se poi, da noi, dietro le liste civiche ci sono sempre i partiti).

Stamattina arrivo in ufficio e decido di controllare i risultati; prima guardo le percentuali italiane e poi quelle tedesche.

Il sito di Repubblica ha fatto un ottimo lavoro, perché, oltre a scrivere il nome dei partiti, ha messo tra parentesi una traduzione del nome  o la collocazione politica.

Per esempio, il lettore italiano potrebbe non sapere che Die Linke è la sinistra radicale o che il FPD è il partito dei liberali.

Ciò che stamattina mi ha messo incredibilmente di buon umore è la traduzione che è stata fatta di Freie Wähler

Per sicurezza ho salvato una screenshot che potete vedere qui

In tedesco balena si dice Wal e il plurale è Waler… mi si darà atto che non è esattamente lo stesso che dire Wähler… e poi, suvvia, chiunque abbia un po’ di buon senso troverebbe strano che in un paese storicamente privo di senso dell’umorismo si decida di chiamare una lista “Balene Libere”…

Tutto ciò ha  scatenato la mia fantasia ed ho immaginato il simbolo di questo partito, con una balena che si libra nell’aria e amo pensare che il capolista sia Moby Dick, seguito da Free Willy e dalla balena Giuseppina per rispettare le quote rosa.

Infine, un consiglio per i redattori di Repubblica: la prossima volta, evitate di tradurre cose usando Google Maps!! (sì, ho scritto proprio Google Maps, è una cosa voluta!)

Categories: civitas, costumi

Discussion (2 commenti)

  1. by MH:

    L’avevo vista sta cosa delle Balene Libere e infatti mi aveva inquietato, cercavo di capire cazzo fosse…

  2. [...] altro aggiungere? Questa simpatica boutade fa il paio con quella dell’anno scorso in cui gli arguti web-giornalisti del web-quotidiano più letto in Italia traducevano Freie Wähler [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>